Hotel Imago

Cos’è Hotel Imago? E’ un progetto fotografico, nato nel 2013, a San Giovanni Rotondo. Luogo di culto e gravitante attorno alla figura di San Pio, e da sempre indubbio centro di eccellenza sanitaria, voluto dallo stesso Santo in terre storicamente prive di strutture sanitarie, San Giovanni Rotondo è divenuto, con il passare degli anni, una industria spirituale.

C’è una sorta di ipocrisia collettiva che preferisce leggere la realtà solo attraverso i filtri dell’interpretazione. Noi ribadiamo il concetto, attraverso la fotografia documentaristica, che la realtà non è manipolabile o alterabile. E in maniera sottilmente ironica abbiamo intitolato il reportage che, nel corso dei mesi, vi porterà in luoghi di culto italiani e stranieri,  Hotel Imago.

Seguendo la vulgata comune, che vede tutto come opinabile,  quanto vedrete in realtà non esiste. E’ solo il frutto di  una nostra interpretazione, una nostra proiezione mentale con cui abbiamo impresso le fotografie.  I mosaici in oro, ad opera del padre gesuita Marko Ivan Rupnik, sono pertanto irreali e una sapiente musealizzazione delle reliquie del Santo che conduce, dopo un percorso obbligato, al negozio allestito all’interno della stessa chiesa, negozio finalizzato alla vendita di souvenir religiosi, è solo frutto della nostra  immaginazione.

Perché Hotel? Per comprenderlo, basterebbe contare il numero di hotel che gravitano attorno a San Giovanni Rotondo per capire quanto il lato commerciale oltrepassi, purtroppo, il lato spirituale anche in un luogo di culto. Uno sguardo, il nostro, adombrato  forse da un eccessivo cinismo e un eccessivo disincanto, ma che ci auguriamo aiuti a far riflettere sulle reali finalità di Santa Madre Chiesa, ormai persa in logiche ben poco spirituali.

Ovviamente il reportage non vuole essere offensivo nei riguardi di quanti realmente credano  in una realtà soprannaturale o, molto più semplicemente, nutrano un profondo sentire religioso. Ma vuole essere solo una riflessione, tramite immagini,  che  ribadiamo  sono solo il frutto della nostra potente immaginazione, a tal punto capace da impressionare fotografie,  sul ruolo ricoperto dalle istituzioni ecclesiastiche, forse troppo attente all’immagine proposta al pubblico che a una vita coerentemente vissuta con quanto professato.

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...