Taranto

Come già anticipato, In questi giorni siamo a Taranto. In mattinata abbiamo realizzato più scatti fotografici con “meravigliose” nuvole bianche che campeggiavano in un cielo terso. Nuvole che hanno rallegrato interi quartieri della città, assieme a un  nauseabondo odore di gas che ha omaggiato, di primo mattino, anche le nostre narici. 

Le foto che ritraggono candide nuvole,  e  che avrete modo di osservare in più foto  sul blog “Vite di Acciaio” , sono  nuvole di vapore acqueo contenenti benzo(a)pirene.

Torneremo a lungo sul ciclo produttivo di una acciaieria, e sugli effetti dell’inquinamento che non si limitano a patologie oncologiche, ma si estendono a patologie neurologiche e   ad alterazioni genetiche.

Per il momento godetevi le immagini che rappresentano degnamente il nostro Bel Paese e tutte le sue profonde  ipocrisie. Foto che risalgono a questa mattina. 

_DSF0864

La foto del post, anch’essa scattata oggi,  ritrae invece  un palazzo del centro storico di Taranto, o isola Madre,  incorniciato da una delle tante nuvole bianche al benzo(a)pirene emesse dall’acciaieria.  Inutile sottolineare che  la maggior parte dei palazzi del centro storico di Taranto è di proprietà del comune, e non di privati.  Frutto di donazioni , nei decenni passati, da parte di cittadini  incapaci di attendere ai necessari lavori di ristrutturazione degli immobili.  Nessun evento naturale o fatalità a determinare le condizioni  in cui versa un intero quartiere, ma solo anni di cattiva gestione politica e di fondi pubblici ( vari piani Urban  ) distratti dal loro corretto uso.

Per quanto concerne il quartiere Tamburi, vi proporremo invece foto a colori per permettervi di osservare, con i vostri occhi,  il delicato colore rosso dono del  minerale, oltre a un elegante nero  frutto del carbon coke  che ammantano  i numerosi palazzi del quartiere, laddove non siano già stati tinteggiati di rosso,  onde evitare costosi e inutili lavori di manutenzione.

Considerato quanto sta accadendo, e ci riferiamo ai mirabolanti fondi pubblici,  annunciati questa mattina da Gentiloni, e parzialmente  destinati a Taranto per   l’annosa questione del degrado di una città omaggiata, ormai da decenni,  dalla presenza di un siderurgico,  resteremo  in questi luoghi  per due settimane.  

 

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...